Se la sua esistenza è stata piuttosto sfortunata in vita, la stessa cosa non possiamo dirla della sua morte. Nato come mercantile in un cantiere olandese, L’Elviscot (questo è il nome del relitto di Pomonte) era solito fare la rotta Napoli – Marsiglia ma quel 10 gennaio del 1972 qualcosa andò storto, la nave iniziò a imbarcare acqua e il comandante si vide costretto a deviare la rotta verso est. E quando Pomonte sembrava ormai raggiunto e il pericolo scampato, ecco che si ritrova con lo scafo incagliato nello scoglio dell’Ogliera. Soltanto 200 metri lo separavano dalla riva, se non ci fosse stato quell’ostacolo si sarebbe “salvato” ma il destino aveva in serbo altri programmi per lui. Il 21 gennaio affondò silenziosamente e iniziò quella che possiamo definire “una vita sotto i riflettori”.

Il relitto di Pomonte, la reggia di diverse specie di pesci

La posizione strategica (a soli 200 metri dalla riva e ad appena 12 metri di profondità) il tipo di fondale e la luce che filtra da ogni fessura creano un ambiente perfetto per molte specie di pesci di tana che nel relitto trovano un riparo sicuro. Da quell’anfratto di lamiera si vede spuntare ora un grongo, ora una murena, e poi polpi che ballano da un incavo all’altro e cernie e dentici che fluttuano a ritmo di onda senza mai allontanarsi troppo dalla loro reggia.

L’area in cui si trova è una vera e propria meta obbligata per chi ama fare diving o snorkeling, ricoperto com’è di spirografi, spugne colorate, alghe e altri microrganismi marini: il relitto di Pomonte regala emozioni a non finire senza contare che, essendo così vicino alla riva, bastano maschera e boccaglio per vederlo in tutto il suo fascino. L’Elviscot non è mai stato così ricco di vita:. che sia estate o che sia inverno non è mai deserto e ricopre un ruolo fondamentale per tutte le creature che lo popolano.

Il relitto di Pomonte, una star Hollywoodiana all’Isola d’Elba

Mentre la gente lo esplora in lungo e in largo e ci si fa una miriade di selfie e video (che potete vedere pubblicati anche su YouTube), lui, come una star hollywoodiana, rimane lì a farsi ammirare, appoggiato elegantemente sul fianco destro e con la poppa rivolta verso il blu del mare aperto. Si è lasciato tutto alle spalle per una vita migliore, il destino in fondo non è stato poi così crudele con lui.